Telecamere di videosorveglianza nelle case di riposo

Telecamere di videosorveglianza nelle case di riposo

Purtroppo nelle case di riposo sono capitati casi di furti, violenze e maltrattamenti nei confronti degli anziani, fatti di cronaca gravi e che vanno contrastati nella maniera più radicale possibile.

La soluzione più rapida  è legata indubbiamente all’installazione di sistemi di videosorveglianza, come confermato dal testo unificato approvato dalla Camera dei Deputati.

Si tratta di 13 proposte di legge, in attesa di approvazione in Senato per contrastare gli abusi sulle persone indifese come anziani e bambini. Le misure puntano ovviamente a contrastare qualsiasi forma di violenza fisica o psicologica nei confronti di persone anziane ospiti di case di riposo pubbliche e private.

Questi alcuni dettagli in merito a cosa prevedranno le nuove leggi:

♦ Si prevede appunto la presenza di telecamere di sorveglianza a circuito chiuso negli asili e nelle strutture socio-assistenziali per anziani e disabili.

♦ e immagini registrate  dovranno essere criptate per evitarne un utilizzo sbagliato.

♦ Le aree videosorvegliate dovranno essere sempre opportunamente segnalate.

♦ Le registrazioni potranno essere visionate solo dall’autorità giudiziaria nei casi previsti dal codice di procedura penale o per le indagini in caso di reati.

Un sistema di videosorveglianza, una formazione adeguata del personale ed il coinvolgimento dei familiari delle persone ospiti delle case di riposo possono essere i 3 elementi chiave per fare in modo che episodi di violenza o furti non si ripetano più.

 

 

I NOSTRI NUMERI

 

Spedizioni Effettuate

 

Installatori Affiliati

 

Clienti Serviti

 

Feedback Positivi

ALCUNI PARTNER

Kit Allarme M2E