Videosorveglianza Bar

Vorresti installare un sistema di Videosorveglianza nel tuo bar?

Quali sono le normative da rispettare per l’installazione? Che tipo di telecamere scegliere?

Noi della Lookathome abbiamo ideato delle soluzioni “pronte all’uso” risolvere i problemi di sicurezza all’interno del tuo bar.

Kit Videosorveglianza Bar

 Un kit che prevede 4 telecamere da interno e 2 da esterno per monitorare sia l’ingresso o o le vetrine che i punti sensibili della tua attività commerciale. Questi sono i prodotti che ti consigliamo:













Foscam C1

La telecamera da interno più venduta del brand Foscam, con risoluzione in HD da 1 Megapixel e  ampio angolo di visione di 115°. Un modello che garantisce discrezione,  affidabilità e sicurezza in ogni ambiente.













Foscam FI9900P

Uno dei modelli più apprezzati per la protezione esterna, oltre ad avere un design moderno ed accattivante, è certificata IP66 quindi resistente alle intemperie ed agenti atmosferici.

 













Foscam FN3109H

NVR adatto per effettuare le registrazioni di qualsiasi tipo di telecamere IP di videosorveglianza che registri in HD ed utilizzi il protocollo Onvif. Consente di visionare filmati in tempo reale, di registrare ed è possibile accedere e visualizzare in remoto le proprie telecamere collegandosi da pc o da smartphone e tablet tramite apposita App.

 

 

Si tratta di un kit standard che possiamo modificare e personalizzare in base alle tue specifiche esigenze basate sugli spazi interni ed esterni da monitorare del tuo bar.

 

Vediamo invece quali sono gli aspetti normativi, in quanto possiamo fornirti con tutte le informazioni necessarie relative ai nostri prodotti per presentare la documentazione prevista per legge:

E’ possibile installare la videosorveglianza nel proprio negozio?

Si,  è possibile prevedere telecamere senza il consenso degli interessati per perseguire l’interesse legittimo di tutela di persone e beni rispetto a possibili aggressioni, furti, rapine, danneggiamenti, atti di vandalismo, prevenzione incendi e sicurezza del lavoro.

Quali sono le regole da rispettare?

L’attività di videosorveglianza è molto invasiva. Per questo motivo il Garante per la Privacy ha determinato alcuni principi da rispettare:

  • Il titolare del negoziodeve richiedere una specifica autorizzazione all’installazione alla Direzione Provinciale del Lavoro. Quest’ultima, prima di rilasciare l’autorizzazione, dovrà fare un sopralluogo ed eventualmente indicherà le prescrizioni da osservare.

  • Non è consentito il controllo dei lavoratori. Solo in caso di eventi dannosi o criminali si potranno utilizzare le immagini, previa comunicazione ai dipendenti.

  • Non possono essere installate telecamere in luoghi non destinati all’attività lavorativa (bagni, spogliatoi, docce).

  • L’obbligo di esporre un cartello di avviso che riporti gli elementi dell’art.13 del Codice Privacy.

  • Incaricare i soggetti addetti alla visione delle immagini.

  • In caso di sistemi collegati alle forze di Polizia, occorre uno specifico cartello informativo.

  • Conservare le immagini per un periodo di tempo limitato (max 24/48 ore).

 

La documentazione nel dettaglio

Questo il dettaglio dei documenti che il titolare di un’attività commerciale dovrà presentare per richiedere l’installazione di un impianto di videosorveglianza:

  • Indicare con apposita modulistica la presenza delle videocamere (modulo-unificato-autorizzazione-impianti-videosorveglianza);

  • Redigere un documento interno sulle motivazioni e la scelta della videosorveglianza nell’area aziendale;

  • Informare il personale dipendente raggiungendo un accordo con la RSU aziendale (ove presente) oppure chiedere l’autorizzazione alla competente Direzione Provinciale del Lavoro attraverso la seguente procedura:

  • Compilare e firmare, in doppia copia, l’istanza di autorizzazione corredata da 2 marche da bollo;

  • Far firmare l’accordo di installazione dell’impianto di videosorveglianza a tutti i dipendenti (2 copie);

  • Nominare il responsabile del trattamento dati e personale incaricato a visionare le immagini;

  • Preparare una planimetria, in duplice copia, dei locali con segnate telecamere e angolazioni, DVR e monitor, dovranno essere indicate le postazioni di lavoro e destinazioni d’uso dei locali;

  • Preparare la relazione tecnica (duplice copia) timbrata e firmata dal responsabile aziendale, o tecnico abilitato, o ditta installatrice con la composizione e funzionamento impianto;

  • Copia di iscrizione camera di commercio.

 

 

I NOSTRI NUMERI

 

Spedizioni Effettuate

 

Installatori Affiliati

 

Clienti Serviti

 

Feedback Positivi

ALCUNI PARTNER

Kit Allarme M2E